Quante volte da ragazzini ci saremo spaventati davanti a un film horror splatteroso?

Spesso ci si copriva il volto con un cuscino per evitare di guardare fuoriuscire del sangue da un polso, da una testa…le pulsazioni aumentavano e si iniziava a sudare freddo…

Eppure, se solo avessimo saputo che si trattava di pura finzione, di maschere e protesi con sopra del sangue zuccherato, magari…

Una delle mie più grandi passioni è proprio questo, ricreare quella finzione.

Nel 2013 grazie a una full immersion nei laboratori di Danilo – titolare della Crea Fx di Scandicci (Fi) specializzata in effetti speciali, scultura e prostetica – mi ha fatto scoprire quali sono le tecniche più ricercate per ricreare geloni, tagli, fori di proiettile, ecchimosi…ma soprattutto realizzare  mostriciattoli sanguinanti e Zombie! 😀

Dopo aver imparato come si crea questa sorta di “finzione cinematografica” , vado avanti con la scultura della plastilina, la colatura del lattice ed infine il colore…per creare non solo piccoli effetti speciali ma anche maschere, parti anatomiche umane/aliene e così via.

Un ringraziamento speciale va ad un’Artista autodidatta incontrato per caso (di cui non farò nome), che con i suoi consigli e piccoli segreti mi ha svelato come si arriva in alto, facendo tesoro di semplicissimi accorgimenti per mantenere un “effetto speciale” a lunghissima conservazione senza alterarne forma, colore e consistenza ^_^ GENIALE!!!

Prima o poi mi vedrete alle prese con creature Burtoniane in pieno stile FaceOff…non chiedetemi perché!

Semplicemente…I LOVE SPECIAL EFFECTS! 🙂